lunedì 22 agosto 2016

IL CONVITTO ABBANDONATO DI ORIGGIO (VA)

Nel paese di Origgio fu costruito un convitto per le operaie, impiegate presso la vicina fabbrica. La Ma.Li.Ca, ovvero Manifattura Lombarda Lino e Canapa, fu creata dalla famiglia Bassetti nel 1925. L'attività iniziò nel 1926, (secondo altra fonte nel 1922) poi lo stabilimento fu ampliato nel 1931. A quel tempo vi trovarono occupazione 550 persone.
La famiglia Bassetti era impegnata nella lavorazione del lino dal 1885, quando Giovanni Bassetti Senior rilevò una fabbrica per la tessitura a mano, a Rescaldina, vicino a Legnano. Furono poi i figli a sviluppare l'attività, e la moglie Rosa Piantanida, con l'amministratore Alessandro Ottolini, il suo successivo marito. Negli anni Sessanta Bassetti era la società più importante lino canapiera in Italia. Rilevarono peraltro anche lo storico birrificio Poretti nel 1938.
Come in molte altre famiglie industriali l'impronta assistenziale si evidenziò in opere a favore dei dipendenti, oltre che per la comunità. Un altro convitto fu costruito presso un'altra manifattura del gruppo, a Rescaldina.
Le operaie vivevano presso questo istituto gestito da suore. Un passaggio sotterraneo, trovato murato dopo alcune decine di metri, permetteva di accedere alla manifattura, ormai non più esistente da tempo, oltre la strada che divideva i due siti. Su quell'area industriale oggi è presente una società di autotrasporti.
Ormai ridotto in pessime condizioni, nel 2011 il convitto è stato abbattuto.
Non gli si attribuiva particolare pregio, essendo un servizio a supporto dell'attività produttiva locale. La data di costruzione non è stata rilevata. Molto scarse le notizie in Internet.

Chiunque abbia notizie più approfondite non esiti a contattarci......grazie!







Nessun commento:

Posta un commento